T  +39.049.973.1038 – info@panizzolo.com

  • it
  • en
  • fr
  • es
  • pt-pt
  • pl
News, Novità, Press, Prodotti

Archivi del mese: marzo 2017

Industria 4.0 – Super Ammortamento 250%

 

I macchinari prodotti dal Gruppo Panizzolo rientrano nel campo di applicazione stabilito dalla legge di Bilancio 2017, parte 1 sez 1, Art 1, Comma 8-13 sul Super ammortamento del 250%.

Industria 4.0 richiede precise soluzioni tecnologiche:

  • Beni strumentali il cui funzionamento deve essere controllato da sistemi computerizzati e/o gestiti tramite opportuni sensori ed azionamenti.
  • Macchine utensili di de-produzione e re-manufacturing per recuperare materiali e funzioni da scarti industriali e prodotti di ritorno a fine vita, come ad esempio le macchine per il disassemblaggio, per la separazione, la frantumazione ed il recupero chimico di materiali.

Gli impianti Panizzolo rientrano in questi requisiti perché comprendono:

  • Controllo per mezzo PLC (Programmable Logic Controller).
  • Possibilità di inter-connessione ai sistemi informatici di fabbrica.
  • Possibilità di integrazione automatizzata con il sistema logistico della fabbrica e/o con altre macchine del ciclo produttivo.
  • Interfaccia uomo-macchina semplice ed intuitiva, attraverso un terminale operatore dotato di Touch panel con videate descrittive, impostazioni e segnalazione dei guasti.
  • Rispondenza ai più recenti standard in termini di sicurezza.
  • Sistema di tele-manutenzione, telediagnosi e controlli in remoto.

Monitoraggio continuo delle condizioni di lavoro e dei parametri di processo mediante opportuni set di sensori, ma anche adattività alle derive di processo (con analizzatori di energia, conteggio delle ore di funzionamento e storicizzazione degli allarmi tutti salvati all’interno del terminale operatore e su supporto USB removibile).

Il Gruppo Panizzolo sarà lieto di fornirvi tutti i dettagli sulle condizioni di accesso alle agevolazioni previste dalla Legge di Bilancio 2017.

Malta: Nuovo impianto operativo nella Perla del Mediterraneo

 

A Febbraio è stato avviato il nuovo impianto di riciclaggio Panizzolo per metalli ferrosi e non ferrosi nell’arcipelago Maltese.

In una delle zone più densamente popolate del pianeta, la raccolta ed il trattamento di rifiuti e materiali sono attività che richiedono una particolare attenzione ed una peculiare flessibilità nella gestione delle risorse.

La sfida non era facile.

I requisiti fondamentali erano la compattezza, la possibilità di poter lavorare più materiali con la stessa macchina, ed una produzione oraria non inferiore alle 3 tonnellate all’ora.

Dopo svariati test effettuati con molti tipi di metalli, trasformatori, motori elettrici, radiatori, carter di alluminio e RAEE, l’azienda committente ha infine confermato che l’impianto Panizzolo era quello che più si adattava alle necessità dell’esigente legislazione Maltese.

Una linea completa per la valorizzazione dei metalli, composta da un versatile Mulino a martelli Flex 500 Compact mobile da 90kw (con deferrizzatore Overbelt integrato), con vagli vibranti ed un separatore a correnti parassite  è ora pienamente operativa e raggiunge picchi produttivi di 3/3.5 tonnellate all’ora a seconda del materiale in entrata.

Gli impianti Panizzolo confermano ancora una volta la loro flessibilità ed adattabilità, contribuendo in maniera silenziosa ed infaticabile al miglioramento del nostro ambiente.