T  +39.049.973.1038 – info@panizzolo.com

  • it
  • en
  • fr
  • es
  • pt-pt
  • pl

Riciclaggio Motori Elettrici

PRODUTTIVITÀ

Gli impianti di trattamento dei motori elettrici progettati dalla Panizzolo sono i più all’avanguardia nel settore del riciclaggio dei rifiuti, comprendendo le tipologie che vanno dai motori elettrici RAEE fino a quelli di tipo industriali.
Le tecnologie incorporate dalla Panizzolo garantiscono alti standard di lavorazione, ottenendo in output:

  • Ferro
  • Alluminio
  • Rame
  • Inerte leggero.
  • Inerte pesante.

MOTORI RAEE & INDUSTRIALI

Gli impianti permettono di ottenere eccellenti output qualitativi sia con motori misti provenienti da RAEE, sia con motori di piccole e medie dimensioni di tipo industriale.
La capacità di produzione oraria dipende dalla grandezza del motore elettrico introdotto, tuttavia il ciclo di lavorazione resta quasi totalmente meccanizzato.

PRESTAZIONI AL TOP & RISPARMIO DI ENERGIA

Partendo dalla macinazione e divisione del materiale ferroso dal non ferroso, gli impianti Panizzolo sono in grado di eseguire perfette separazioni dei componenti metallici dagli inerti, fino ad arrivare alla separazione e valorizzazione del rame e dell’alluminio.
La Panizzolo esegue progettazioni per massimizzare la redditività del prodotto in uscita, con un occhio di riguardo al risparmio, all’essenzialità e alla semplicità della manutenzione.
I componenti e il software di controllo sono studiati e sviluppati in modo da massimizzare la produttività, semplificare e aiutare la gestione e ridurre i tempi di fermo macchina.

FLESSIBILI & MODULARI

Nella progettazione dei suoi impianti il Gruppo Panizzolo punta sempre alla flessibilità di utilizzo. Grazie a pochi e semplici accorgimenti in brevissimo tempo l’impianto è in grado di lavorare altri tipi di rifiuti ferrosi e non.
Forniti chiavi in mano, sono progettati per essere sistemi modulari. In questa maniera l’impianto può variare a seconda delle esigenze di output del cliente e della tipologia di materiale in entrata, velocizzando soprattutto l’installazione di successivi upgrade.



Tecnologie utilizzate

Mulino a Martelli Può essere fisso o mobile e può variare a seconda della produzione oraria e della tipologia di motore elettrico da lavorare.
Esegue una macinazione dei motori elettrici, in modo da poter successivamente dividere i componenti.
Separatore magnetico Per la prima divisione tra materiale ferroso e non.
Separatore zig-zag Permette di separare gli inerti leggeri dal restante materiale.
Separatore eddy current, tavole densimetriche Per la divisione dei materiali metallici e degli inerti pesanti.

Dati Tecnici

Impianto Flex 500
Produzione oraria 3 ton/h
Potenza kW 90 kW
Impianto Flex 700
Produzione oraria 5 ton/h
Potenza Kw 110 kW - 160 kW
Impianto Flex 1000
Produzione oraria 7 ton/h
Potenza Kw 250 kW