Il Gruppo Panizzolo, partecipando alla fiera internazionale IFAT 2014 di Monaco, coglie l’occasione per presentare le novità sviluppate dai tecnici del gruppo. Tra queste spicca senza ombra di dubbio il nuovo FLEX 1000 MOBILE, che per le sue doti di macinatore primario mobile già si appresta ad affacciarsi incisivamente nel settore del riciclaggio dei rifiuti metallici e non.

Con una bocca di entrata da 1000×800 mm, una produzione oraria che arriva fino alle 6 ton/h e un motore elettrico da 200 kW, questo modello si distacca nettamente dal precedente raffinatore Flex 500 Mobile, pur mantenendo tutti gli aspetti qualitativi che caratterizzano i modelli della linea Flex e Flex Mobile.

Per queste ed altre caratteristiche tecniche il nuovo FLEX 1000 MOBILE entra a far parte dei macinatori primari mobili, una valida alternativa offerta dal Gruppo Panizzolo per poter macinare materiali voluminosi e gravosi (come il rottame da raccolta e i motori elettrici delle lavatrici) senza per forza dover ricorrere ai dispendiosi e più impegnativi impianti fissi offerti dal mercato.

Il nuovo FLEX 1000 MOBILE rappresenta la perfetta unione tra la flessibilità e la praticità della nostra linea Flex Mobile con la forza che ci si aspetterebbe da un macinatore primario. Un evoluzione nata grazie alle nostre dirette conoscenze nel campo della macinazione che ci permettono continuamente di offrire macchinari efficienti e all’avanguardia.