Asia: un nuovo impianto di riciclaggio in Estremo Oriente

Asia: un nuovo impianto di riciclaggio

in Estremo Oriente

 

Un pianale-container Flat Rack ed un container 40″ Open Top sono stati sufficienti per la spedizione di un impianto di riciclaggio Panizzolo destinato all’Estremo Oriente. Composto da un Mulino a martelli Flex 1300 Mobile Drum – 315kw, completo di tamburo magnetico, e da un separatore per metalli non ferrosi a correnti parassite Eddy Current ad alta efficienza, questo impianto di riciclaggio andrà a lavorare barattolame da RSU negli stabilimenti di un’importante realtà operativa nel trattamento rifiuti metallici di una delle più grandi e popolose città del mondo.

 

Capace di produzioni orarie che raggiungono le 16 tonnellate all’ora, il mulino a martelli Panizzolo Flex 1300 Mobile Drum è caratterizzato dalla facilità di movimentazione ed installazione, nonché dalla velocità di messa in opera una volta giunto a destinazione. Grande importanza è stata data anche all’interfaccia user-friendly del pannello di controllo. Con alcuni semplici accorgimenti, i comandi e le schermate del software Panizzolo Recycling Systems che gestisce il computer touch-screen del Flex 1300 sono stati tradotti in ideogrammi orientali. Questo procedimento renderà immediatamente utilizzabile l’impianto di riciclaggio anche all’utente orientale meno esperto dopo un breve corso di formazione. Queste sono comunque solo alcune delle ragioni che hanno spinto l’azienda Asiatica a scegliere Panizzolo Recycling Systems per il trattamento dei rifiuti metallici. La più importante è sicuramente la qualità del prodotto in uscita e la generale economia di gestione. L’impianto è ora in viaggio, caricato su una nave porta-container che, dopo cinque settimane di navigazione renderà l’estremo oriente un po’ più vicino.